GRANPREMIOLOTTERIA sui SOCIAL
08 aprile
2015
66° GP Lotteria 2015
1457 Visite

un Rombo per Days Of Victory

Poche volte i Race Off nell’ippica sono risultati così combattuti e spettacolari come quello della finale del Trofeo Campili di lunedì scorso ad Agnano. I protagonisti sono stati Rombo di Cannone e Miguel Wf. In palio c’era, oltre al Premio, un biglietto per la partecipazione al prossimo Lotteria. Per come sono andate le cose alla fine forse l’avrebbero meritato entrambi, ma nello sport c’è sempre un solo vincitore è questo è stato Rombo di Cannone che ha letteralmente demolito l’avversario girandogli per 1600 metri all’esterno a media più che ragguardevole di 1.11.4 al chilometro.

Bravo Vincenzo Pisquoglio Dell’Annunziata a credere sino alla fine di poter avere la meglio anche quando sull’ultima curva Giampaolo Minnucci con il sul Miguel aveva prodotto un ulteriore scatto guadagnano quella lunghezza che sembrava determinante. Bravo, bravissimo Giorgio D’Alessandro Senior a plasmare e ricostruire ancora una volta il figlio di Varenne e Cannoniera. Strano il destino di questo cavallo: sotto l’occhio del suo allenatore si migliora corsa dopo corsa, poi arriva giustamente il momento di tentare l’avventura all’estero e il suo rendimento crolla. Era stato perfino venduto poco meno di un anno fa, ma lo hanno rispedito alla base. Il “caterpillar” si è messo lì, giorno dopo giorno e lo ha riportato ai massimi livelli, poi ancora una trasferta francese, nulla di fatto; un altro periodo di cure e di allenamento a casa ed eccolo pronto a partecipare alla corsa della vita.

Giampaolo Minnucci da avversario non ha davvero un bel rapporto con questo cavallo, anzi, rischia di diventare quasi una bestia nera. Prima del Campili lo aveva affrontato con Rodin ed era stato battuto proprio a fil di palo. La cosa si è ripetuta nella batteria di Lunedi con Olona Ok che era sembrata poter reggere sin sul traguardo, ma veniva regolata di misura proprio dell’allievo di Giorgio D’Alessandro affidato per l’occasione a V.P. Dell’Annunziata che aveva sostituito Antonio Di Nardo.

Dal canto suo Miguel Wf aveva vinto la propria batteria alla maniera forte, girando per più di un km all’esterno e piegando nel finale Ragusa Jet malgrado gli 800 finali fossero stati percorsi in un robusto 56.9. Poi l’episodio dell’emozionante Race Off. Miguel in testa a sciorinare parziali e Rombo li, incollato al suo esterno non più di mezza lunghezza, ma sempre a mettere sotto pressione l’avversario fino all’epilogo.

Insomma sul piano tecnico questa edizione del Campili, disputatasi alla presenza di quasi 6000 persone, complici la festività e le tante iniziative, specie per i bambini, messe in piedi dalla gestione dell’ippodromo, sembra aver premiato il più meritevole. Una scuderia napoletana in più, la Days Of Victory di Claudio Santoro, commosso in premiazione, ma già proiettato verso uno di quei sogni che… Aiutano a vivere meglio.



Lascia un commento

69° GP Lotteria 2018 – Finale

69° GP Lotteria 2018 – Consolazione

69° GP Lotteria 2018 – III Batteria

69° GP Lotteria 2018 – II Batteria

69° GP Lotteria 2018 – I Batteria

Continuando la navigazione sul sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies. Leggi l'informativa.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi