GRANPREMIOLOTTERIA sui SOCIAL
01 maggio
2018
News
3015 Visite

69GPLotteria: il punto sulle batterie

1.a batteria: Via libera per Urlo?
C’è Urlo dei venti a tre quinti nelle quote ante post pubblicate anche sul giornale e quindi c’è poco da dire su chi sarà il favorito. Diverso è provare a interpretare la corsa. Di sicuro c’è che il team del figlio di Mago D’Amore ha da tempo inquadrato l’obiettivo e la sensazione è che il cavallo giunga all’appuntamento di Agnano davvero al top della condizione e con il giusto break agonistico visto che si è rinunciato al Costa Azzurra. A Torino nel Campo Mirafiori Tamure Roc fu la più sollecita dietro la macchina salvo poi mandare immediatamente Unicorno Slm e Urlo Dei Venti in risalita dovette parcheggiarsi a metà strada tra i due di testa salvo poi muovere agli ultimi 400. Il copione, almeno in parte sembra destinato a ripetersi con Tamure Roc svelta ad andare al comando. Chi sarà il primo a presentarsi e soprattutto: Santo Mollo manderà a prescindere? Certo se il primo ad arrivare fosse Urlo non ci sarebbero problemi, ma il rischio è che qualcuno possa tentare l’anticipo. Premesso che le voci da Agnano mormorano di un possibile ritiro di Shadow Gar, peraltro non ancora ufficializzato, la grossa incognita si chiama Dreammoko: l’ultima sua prestazione degna di nota risale al Continentale a Bologna proprio nella corsa in cui Urlo dei Venti fece registrare il record del mondo sul doppio km in pista da 800 metri. In quella circostanza il figlio di Timoko giunse buon terzo di spunto dopo una partenza discreta. Da allora non è che abbia fatto sfaceli. Con il numero alla corda potrebbe cercare di rimanere il più avanti possibile, ma certo è difficile che possa essere lui a muovere per primo. Toseland Kyu forse l’unico che, rimanendo a galleggiare potrebbe provarci, ma è da capire se Santo Mollo a quel punto sarà accondiscendente o se magari aspetterà l’arrivo dell’allievo di Gennaro Casillo che, trascorsi i primi 300 metri, non dovrebbe tardare secondo uno schema che abbiamo visto già diverse volte. A quel punto due posti per la finale potrebbero essere ipoticati, mentre al contrario per il terzo potrebbe esserci una certa bagarre. Poco valutable Valchiria Op, al rientro, anche se la linea della prova pubblica con Vanesia Ek a questo punto, visto il risultato della compagna di allenamento nel Regione Campania, acquisisce importanza. La forma di Uno Italia, la stamina di Tango Negro gli altri ingredienti
Possibili finalisti: Urlo dei Venti – Tamure Roc – Toseland Kyu
Alternative: Uno Italia – Dreammoko – Valchiria Op


2.a batteria: Uragano la mina vagante
Potrebbe essere la rivincita dei protagonisti reali o mancati del Costa Azzurra. Ma con l’aggiunta ovviamente Vivid Wise As. Il figlio di Yankee Glide nel Città di Torino è sembrato tornato in ottime condizioni di forma. Rispetto a quella corsa ci sono meno avversari e questo potrebbe avere la sua importanza visto che Edo Loccisano a Vinovo è stato costretto a fare il giro del mondo prima di poter iniziare a correre. Certo la Sharon Gar vista nelle ultime in Francia è apparsa notevolmente migliorata rispetto alle ultime uscite italiane. I suoi allenatori transalpini si sono detti estremamente fiduciosi di una prova sopra le righe e quindi la portacolori della Rory’s Horses è un’altra seria candidata quanto meno alla finale. Attenzione però perché nelle migliori posizioni alla corda ci sono altri due soggetti di tutto rispetto. Uragano Trebi che, senza una macchia galeotta sulla sabbia torinese sarebbe il terzo del Costa Azzurra e Arazi Boko, anche lui piazzato in arrivo a Torino, ma poi distanziato per aver oltrepassato i paletti interni. Sulla carta rimane poco di queste loro prestazioni, ma l’impressione visiva è stata ottima per entrambi. Considerata la maggior velocità in avvio c’è da privilegiare la chance di Uragano. Poi ci sono gli altri a cominciare da Rod Stewart, troppo in sordina al rientro a Bologna per permettere una valutazione concreta. Rue Varenne Dany sconta una posizione non facile pur avendo tutto il potenziale per inserirsi. Miguel Wf cercherà di sfruttare la propria velocità iniziale, ma sembra difficile possa correre da protagonista, mentre a Probo Op rimarrà il consueto ingrato compito di costruire al largo.
Possibili finalisti: Sharon Gar – Vivid Wise As – Uragano Trebì
Alternative: Arazi Boko – Rue Varenne Dany – Rod Stewart


3.a batteria: Dante – Timone, volata lunga
Anche qui due protagonisti annunciati e poi il resto della truppa a cercare il terzo pass della finale. Timone Ek riparte, oltre che dal successo dello scorso anno, da quel 27.2 degli ultimi 400 metri nel Costa Azzurra a Torino che per lui valgono sicuramente anche qualcosa di meno. La condizione del figlio di Mr Vic è apparsa in grande progresso e ne fa un sicuro protagonista, anzi, secondo le quote il favorito. Ma all’interno il portacolori di Luigi Lettieri troverà forse il peggiore avversario possibile nel contesto tattico, ovvero Dante Boko. Un soggetto che sa partire molto velocemente e che vale molto di più di quanto possa dire una lettura superficiale della carta. All’ultima nella quale non era annunciato al top della condizione, ha perso da Day or Night In in 1.11.7 girando per quasi 1000 metri all’esterno del battistrada. In sediolo Lufti Kolgjini ha messo Giampaolo Minnucci garantendosi comunque un driver che conosce a posto la pista di Agnano e le sue dinamiche. Sembra assai probabile che la scelta sia quella di correre al comando e allora tutto potrebbe risolversi in una volata all’ultimo mezzo giro. La scelta del possibile terzo è davvero sottile Unicorno Slm, l’altro che sa partire molto forte ha pescato il numero peggiore e quindi molto del suo rendimento sarà ancorato allo schema. Certo dovesse scavalcare tutti o magari trovare la corda in qualche modo allora aanche lui avrebbe chances di accesso alla finale. Trendy Ok è rientrata discretamente nel Mirafiori e Turno di Azzurra sembra in costante progresso. Entrambi potrebbero inserirsi. Una Bella Gar ha stracorso a Torino all’ultima, ma ora il gioco si fa comunque più duro e i due “napoletani” Rombo di Cannone e Skyline Dany sebbene possano contare sui migliori numeri distaccato, non sembrano di fronte a un compito facile.
Possibili finalisti: Timone Ek – Dante Boko – Turno di Azzurra
Alternative: Trendy Ok – Unicorno Slm – Skyline Dany



Lascia un commento

69° GP Lotteria 2018 – Finale

69° GP Lotteria 2018 – Consolazione

69° GP Lotteria 2018 – III Batteria

69° GP Lotteria 2018 – II Batteria

69° GP Lotteria 2018 – I Batteria